fbpx

 

Oggi i social media sono una grande opportunità per le aziende. Rappresentano un canale diretto e potenzialmente molto coinvolgente, per entrare in contatto con il pubblico, conoscerlo e costruire una relazione efficace. La loro efficacia, tuttavia, non è qualcosa che funziona sempre e a priori.

Perché un progetto di comunicazione ti faccia portare a casa i risultati sperati, servono tre passaggi fondamentali: studio preliminare, strategia e analisi dei dati ottenuti. Mandare online messaggi a caso, senza un piano editoriale e un progetto di marketing, significa sprecare tempo, soldi e parole. Scopriamo insieme perché.

Bene o male poco importa: l’importante è che se ne parli

Questa è stata la tendenza che per anni ha guidato il mondo della comunicazione digitale fai da te: lanciare online contenuti privi di uno studio strategico, ma soprattutto di un’analisi accurata dei bisogni del lettore. È quello che viene chiamato BADVERTISING dai professionisti del settore, dall’inglese “bad advertising” ovvero cattiva promozione. Pur di scatenare una reazione nel consumatore, le aziende trasmettono messaggi fuori target, autocelebrativi, magari conditi di stereotipi e scioccherie varie. Tutti elementi che fanno male all’immagine dell’azienda stessa, alla sua reputazione e alla riconoscibilità. 

I social media, da questo punto di vista, hanno portato la rivoluzione nella comunicazione online. Hanno abbattuto il muro tra le aziende e il pubblico, dando la possibilità ai brand di mettersi in ascolto dei veri protagonisti del mercato, ovvero i consumatori. È qui che prende forma la comunicazione social perfetta, quella che amo definire “positiva”, che riesce cioè ad aggiungere valore al brand, creare una connessione forte con il cliente e aumentare le vendite. Ma come?

Comunicare sui social media: come iniziare bene

La prima cosa che devi sapere quando ti avvicini al mondo dei social media per scopi professionali è che ogni canale ha caratteristiche e linguaggio propri. Non è detto, però, che tutti siano funzionali e indispensabili per il tuo business. Una scelta va fatta e, se vuoi, ho per te con qualche buon consiglio che ti aiuterà a prendere una decisione consapevole 😉.

Nel 2018 quasi il 60% degli italiani era attivo sui social, un dato davvero interessante.  Ma per individuare il social media più in linea con le tue esigenze, devi porti le giuste domande. Ad esempio qual è il target a cui ti rivolgi? Qual è l’obiettivo che vuoi raggiungere?

Le giuste domande ti porteranno a delle risposte importanti. Ed è proprio su quelle risposte andrai a definire il successo del tuo progetto imprenditoriale!

Comunicazione efficace: l’ingrediente che non deve mai mancare

Dopo aver definito l’obiettivo e il target a cui rivolgerti, è tempo di passare alla strategia, il cuore pulsante di ogni progetto efficace. Questo è il mio regno, il campo d’azione in cui opero ogni giorno per i miei clienti. Avrai di certo sentito già parlare centinaia di volte di marketing strategico e di strategie per i social media: cosa significa tutto questo, nel concreto?

Pensa al tuo piano di comunicazione come ad una strada da costruire.

I tuoi obiettivi sono le destinazioni che questo percorso deve raggiungere: vendere un prodotto, far conoscere un tuo marchio, educare, raccogliere contatti ed email.

L’itinerario che andrai a creare sarà il cammino che dovrà guidare per mano le persone fino a farle diventare clienti. Anzi, se possibile clienti fedeli e soddisfatti!

La strada sarà quindi disseminata di messaggi, foto, video, promozioni e iniziative coinvolgenti e personalizzate, capaci di convincere gli utenti a fare passi in avanti fino alla destinazione finale: l’acquisto dei tuoi prodotti o servizi.

Bene, la strategia è l’ingrediente speciale che ti permetterà di costruire una strada piacevole, adatta ai tuoi utenti e idonea ad accompagnarli alla meta. Questo è il mio modo di intendere la mia professione di digital strategist: trasformare in realtà gli obiettivi della tua azienda.

Gli elementi essenziali per una strategia social di successo

Ci sono alcuni passaggi chiave per trasformare la tua presenza sui social in uno strumento per aumentare le vendite della tua azienda. Le modalità esecutive non sono mai standard e variano a seconda del progetto, degli obiettivi e del mercato di riferimento. Per darti però un’idea più concreta di cosa significhi utilizzare i social media con una strategia, ho realizzato un piccolo elenco per te.

Avere una strategia significa, fra le altre cose:

  • riuscire a trovare il giusto equilibrio fra pianificazione e flessibilità, così da essere sempre organizzati ma anche elastici nei confronti di novità, imprevisti e nuovi trend;
  • saper individuare uno stile comunicativo efficace per il proprio target, non solo per quanto riguarda i testi, ma anche per le immagini e le foto pubblicate;
  • utilizzare correttamente tutti gli strumenti che i social mettono a disposizione: hashtag, pixel, segmentazione, stories, analytics, Business Manager, etc;
  • dare la priorità ad aspetti quali autenticità, valore e coerenza, per creare un rapporto di fiducia duraturo con il cliente;
  • instaurare una comunicazione a due vie con il proprio target: postare non basta, è importante rispondere ai commenti, alle domande, alle recensioni…e sì, anche alle critiche (ma sempre in maniera costruttiva);
  • analizzare i valori di engagement,le conversioni, e tutti i dati di ogni campagna. Perché è solo dai dati che nascono nuove strategie ancora più performanti.

Solo con un’esecuzione precisa, personalizzata e supportata dai dati e dal monitoraggio di un professionista del digitale, riuscirai a utilizzare i social in maniera positiva, remunerativa e professionale. Parola di Jessica!